Privacy Policy La Francia delle città sull’acqua – Timenews24.it
  • Data loading...

La Francia delle città sull’acqua

Seleziona la lingua/Traduci

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on pinterest

Dalla Manica all’Atlantico al Mediterraneo, quattro città raccontano novità e tendenze di un turismo urbano-e-marino. Un modo per scoprire l’arte di vivere sull’acqua, filo conduttore di un 2022 che in Francia punta sempre di più al rispetto dell’ambiente e alla sostenibilità. Il mare da cui è iniziata la vita diventa così l’occasione per una nuova vitalità anche nel turismo.

Le Havre-Etretat, mare & cultura

Cominciamo il nostro itinerario dalla Normandia. Le Havre, città balneare, nautica e portuale, è anche una città di architettura e di grandi architetti. Distrutta in gran parte durante la seconda guerra mondiale, fu ricostruita sotto la direzione di Auguste Perret, ed è stata classificata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO per la modernità e l’omogeneità della sua architettura. E nel corso del tempo ha continuato la sua avventura architettonica con Oscar Niemeyer e il suo Volcan (Teatro e biblioteca), e i Bagni Docks, firmati da Jean Nouvel. La vivacità di una città che vive sul mare e sull’estuario della Senna è caratterizzata ogni anno dalla grande manifestazione “Un été au Havre”, che unisce la modernità impressionista delle collezioni museali e l’arte contemporanea con opere monumentali e installazioni nel cuore della città, alcune delle quali diventano permanenti – come la coloratissima Catena di Containers, ormai un’icona – ad arricchire un panorama votato all’arte e all’innovazione. Le Havre è entrata anche, e a pieno diritto, nella storia della pittura del ‘900. Qui infatti, sull’estuario della Senna, esattamente 150 anni fa, Claude Monet dipinse il quadro Impressions soleil levant che ha dato inizio all’Impressionismo. Per celebrare l’anniversario, un weekend di festa e di eventi culturali è in programma l’ultimo weekend di agosto (www.normandie-impressionniste.fr ).

Senza dimenticare naturalmente la ricchezza del mare, perfetto per tutte le attività nautiche. Etretat è la perla della Côte d’Albâtre, la Costa d’Alabastro, famosa per le sue scogliere e la leggendaria Aiguille, dove il ladro-gentiluomo Arsenio Lupin nascondeva i suoi tesori…Anche grazie al successo del Lupin in versione contemporanea di Netflix, Etretat sta conoscendo un nuovo e crescente successo. E proprio sulle tracce di Arsenio Lupin e del suo creatore Maurice Leblanc da vedere il Clos Lupin, la residenza dello scrittore, per una visita animata davvero interessante. Da scoprire anche sorprendenti giardini di “land art”, le ville d’epoca, le passeggiate lungo le scogliere..E da gustare i famosi toffee Lecoeur, al caffè e al cioccolato, fatti a mano dal 1850. Etretat è anche una destinazione con un territorio ricco di scoperte della natura e tante esperienze da vivere, senza dimenticare i percorsi ciclabili. La Seine à Vélo, la Senna in bicicletta, offre un’esperienza turistica unica tra Parigi e il mare, 12 tappe fino a Le Havre lungo i meandri della Senna, tra patrimonio culturale, storico e industriale e tante esperienze per (ri)scoprire la Senna in modo diverso. Altro percorso unico Le Havre- Étretat in bicicletta, un’occasione per vivere un tratto della Vélomaritime che collega Roscoff a Dunkerque. Lungo la strada, da scoprire un entroterra tranquillo e dolce e soste in siti mozzafiato come il faro di Antifer o la valle di Saint-Jouin-Bruneval, fino ai luoghi segreti di Arsenio Lupin…

www.lehavre-etretat-tourisme.com

www.france.fr

Nantes, un “viaggio” sorprendente

L’evento del Viaggio a Nantes, quest’anno dal 2 luglio all’ 11 settembre, coinvolge e rivoluziona ogni anno, dal 2012, quindi esattamente da 10 anni, l’intera città. Per due mesi, la creatività è ovunque grazie all’installazione temporanea o permanente di opere d’arte nello spazio pubblico: artisti, creativi, designer e giardinieri sono invitati a esprimersi e a dare uno sguardo nuovo alla città. In programma per l’edizione 2022 del decennale artisti famosi, da Charles Fréger a Pascal Convert, Sanam Khatibi, Krijn de Koning, Michael Beutler… una sessantina di tappe sorprendenti che collegano l’intero programma culturale. Durante l’evento estivo, la maggior parte dei siti sono aperti 7 giorni su 7, dalle 10 alle 19, e sono liberamente accessibili,e alcune delle opere nello spazio pubblico possono essere viste sia di giorno che di notte, in uno scenario particolarmente suggestivo. Un’emozione che si aggiunge al fantastico bestiario delle Machines de l’île, una collezione permanente di oltre 120 opere di artisti internazionali nello spazio pubblico, nuove architetture, e alla collezione Estuaire Nantes<>Saint-Nazaire, percorso scandito da 34 opere d’arte contemporanea. Città innovativa e attenta all’ambiente, già capitale verde europea, Nantes è anche ideale da percorrere in bicicletta, con 586 km di piste ciclabili. Due nuove guide, “Nantes en roues libres” (Nantes a ruota libera) e “Traversée Moderne d’un Vieux Pays à vélo” (Traversata moderna di un Paese antico in bicicletta), offrono suggerimenti per itinerari da mezza giornata a una settimana. Il tutto sempre legato all’acqua : Nantes en roues libres propone giri in bicicletta da 10 a 35 km nel centro della città e nei dintorni, sulle rive della Loira e dell’Erdre, alle porte dei vigneti di Muscadet : Nantes è infatti la base ideale per scoprire i vigneti di Muscadet fino a Clisson, deliziosa città dall’atmosfera all’italiana. E sempre in bicicletta ( ma anche in auto) la « Traversata moderna di un paese antico », da Nantes-Saint-Nazaire a La Baule, Rennes e Saint-Malo, fino a Mont-Saint-Michel, fra tesori poco conosciuti, paesaggi naturali, opere d’arte e buoni indirizzi, in un viaggio ideale lungo il mare, dall’Atlantico alla Manica. Per ottimizzare il soggiorno in tutto il territorio, è stato creato un nuovo pass: il pass Nantes 7 giorni. In programma: accesso gratuito a una trentina di siti imperdibili e ai trasporti pubblici, visite guidate, crociere (sulla Loira, l’Erdre), degustazioni (durante le visite ai birrifici e alle cantine), attività sportive (noleggio kayak sull’Erdre, giornata in bicicletta). Il verde, l’acqua, l’ecologia : la formula vincente di Nantes.

www.levoyageanantes.fr

www.france.fr

Marsiglia, una città moderna e sostenibile

Il più nuovo, dal prossimo giugno, riguarda la Villa Méditerranée che ospiterà in modo permanente una replica della grotta Cosquer : l’originale è stata scoperta a 37 metri di profondità sotto le acque delle Calanques, con disegni incisi sulle pareti più di 20.000 anni fa. La replica permetterà ai visitatori di scoprire i disegni come sono nella grotta, ma anche di immaginare come fossero le Calanques 20.000 anni fa, vedere gli animali disegnati riprodotti a grandezza naturale, interrogarsi sull’aumento del livello delle acque e sul riscaldamento globale, scoprire la storia del sub che ha scoperto la grotta negli anni ’90… (www.grotte-cosquer.com ).

L’acqua, il mare, sono la cifra della città. Imperdibile il MSM, Musée Subaquatique de Marseille (www.musee-subaquatique.com )  è uno spazio sottomarino dedicato all’arte, alla biologia marina, agli sport acquatici e alla protezione dell’ambiente. Un invito a scoprire 10 sculture sommerse (attualmente 8) a 100 m dalla Plage des Catalans ad una profondità di 5 m (visita gratuita, a richiesta anche con una guida-istruttore). Le sculture sono realizzate in cemento marino riciclato con pH neutro per non inquinare l’ambiente. L’insieme crea sia una barriera artificiale, sia un habitat-rifugio per le specie marine. E sensibilizza il pubblico sulle questioni ambientali, coinvolgendo il mondo dell’arte e degli sport acquatici.

Green e sostenibilità sono le due parole d’ordine di Marsiglia:tour verdi dell’Ufficio del Turismo, come l’itinerario che  permette di scoprire la “città giardino”, un mix di patrimonio culturale e naturale. Hotel con il marchio « Clef Verde », che garantiscono un impegno totale per la difesa dell’ambiente: gestione dell’acqua, dei rifiuti, dell’energia, ecc.

E anche a tavola: il nuovissimo ristorante Le Présage, che funziona esclusivamente con un forno a energia solare.

Ideale scoprire la città in bicicletta elettrica con Fada Bike, ed esplorare tutti i quartieri della città senza sforzo e senza inquinare dal Panier, il quartiere più antico di Marsiglia con le sue strade di ciottoli e le botteghe di artigiani, Notre Dame de la Garde e il suo panorama a 360° su tutta la città, la Corniche Kennedy che costeggia il mare fino all’inizio del Parco Nazionale delle Calanques. Senza dimenticare con Eco-Calanque un giro a bordo di una barca ibrida a energia solare per scoprire il porto di Marsiglia e le sue isole.

www.marseille-tourisme.com

it.france.fr  

Cannes, mare, natura, festival ed eventi

Famosa in tutto il mondo per il Festival del Cinema, ospita da anni i più grandi festival ed eventi internazionali ed una destinazione rinomata per l’organizzazione di eventi sportivi.

Sulle sue acque turchesi, si possono praticare una vasta gamma di sport acquatici: vela, canottaggio, kayak, snorkeling… Cannes è la capitale degli sport all’aria aperta, con 100 km di piste di running. Numerose le passeggiate green lungo le spiagge, nella foresta della Croix des Gardes, o lungo il Canale della Siagne e i sentieri delle Isole di Lérins. E con i suoi musei (il Museo della Maschera di Ferro e del Fort Royal, il Museo delle Esplorazioni del Mondo, la Malmaison, il Suquet des Artistes e il nuovo eco-museo sottomarino Jason deCaires Taylor) e le sue gallerie d’arte, la città dei festival conquista anche gli amanti della cultura.

Il museo più nuovo è…sotto il livello del mare! Si tratta dell’ ecomuseo sottomarino alle isole Lérins, due paradisi di natura e bellezza preservate. Tra le due isole, l’artista britannico Jason deCaires Taylor ha immerso a gennaio 2021 sei statue monumentali . L’artista è famoso in tutto il mondo per la sua arte e il suo impegno attivo nella protezione degli ambienti marini. E ha voluto realizzare a Cannes un museo subacqueo artistico ed ecologico.  Le sue opere poetiche si evolvono nella natura, creando scogliere che diventano rifugi per la vita sottomarina e sensibilizzando il pubblico sulla necessità di preservare la biodiversità marina. Il progetto consiste nell’immersione totale di sei sculture di due metri che pesano circa dieci tonnellate ciascuna, in un sito altamente antropizzato e facilmente accessibile , che non richiede alcuna attrezzatura subacquea. L’accesso al sito è gratuito ed è protetto da un divieto di ancoraggio delle navi. Tema delle statue sono le maschere, che rievocano la storia e il patrimonio culturale della città, a cominciare dalla leggendaria Maschera di Ferro, il misterioso prigioniero (forse un fratello del re ?) rinchiuso nel Forte di Sainte-Marguerite dal 1687 al 1698.

Un ulteriore motivo di richiamo di una città che è un simbolo della Costa Azzurra e del cinema. Ma è anche una città a misura d’uomo che ha conservato tutta la sua autenticità e insieme a tutti i servizi di una metropoli. La Croisette, il Vieux Port e il Suquet, grandi alberghi, belle residenze, edifici religiosi, siti emblematici pubblici o privati contribuiscono alla ricchezza culturale e all’attrattività di Cannes. Che si tratti di shopping di lusso o di prêt-à-porter, 3.000 negozi sono sparsi per  il centro. E  i grandi alberghi si sono rifatti il look: l’Hotel Martinez ha rinnovato due delle sue prestigiose suite al 7° piano, con 1.125 m² dedicati all’arte cinematografica e 6 nuove suite a terrazza, la creazione di un giardino mediterraneo..Il gruppo Barrière ha rinnovato le prestigiose suite del Majestic. Il JW Marriott di Cannes ha completato una ristrutturazione colossale come il Juliana Hotel Cannes****, con 163 camere e suite, si è rifatto il look per riflettere l’epoca d’oro di Cannes negli anni ’60 e ’70, indimenticabili anni di libertà e creatività. Appena riaperto l’Hotel Belle Plage completamente rifatto e rivisita il fascino della Costa Azzurra, ai ai piedi del quartiere del Suquet e  riaprirà a breve il Grand Hôtel. Entro il 2023 riaprirà il famoso Carlton con il totale rinnovamento e ampliamento delle sue due ali, spa, una piscina, un centro fitness, sala riunioni, nuove suite… Alla Punta della Croisette, il Palm Beach sta realizzando un prestigioso piano di rinnovamento per trasformare i suoi 23.000 m² in un luogo di divertimento di alta gamma. Per finire, un cocktail all’Harry’s Bar a Port Canto, ridisegnato con spazi verdi per passeggiare e rilassarsi, versione “azzurra” del famoso bar fondato nel 1911 a New York.

Mondiale, naturale, storica, culturale, autentica, Cannes è davvero una destinazione top.

https://www.cannes-destination.fr  –   https://www.cannesnow.com/    

http://www.palaisdesfestivals.com/  

www.france.fr

Vi ricordiamo che è appena uscito il nostro nuovo magazine Explore France, quest’anno dedicato al tema dell’acqua! Per scaricare e leggere la rivista :

https://fr.france.fr/it/campagna/magazine-francia

Share

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on pinterest

More Post