Privacy Policy L’Associazione “Le Soste” e la Borsa di Studio in ricordo di Alma Ambrosi – Timenews24.it

L’Associazione “Le Soste” e la Borsa di Studio in ricordo di Alma Ambrosi

Seleziona la lingua/Traduci

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on pinterest

Una nuova occasione per aiutare i giovani a intraprendere un percorso di formazione col sostegno di grandi nomi della ristorazione.

Alma Ambrosi è stata cuore pulsante del famosissimo ristorante Vecchia Lugana, portato avanti dal figlio Pierantonio e divenuto nome importantissimo per tutti gli amanti del buon cibo. Vecchia Lugana è stato gestito dalla famiglia Ambrosi a partire dal 1911, ha fatto parte de Le Soste fin dal suo anno di fondazione – 1982 – ed è poi uscito nel 2004, anno di termine dell’attività.

Oggi il nome di Alma si fa promotore di una nuova energia che fa vivere nuovamente il suo grande amore per la cucina, così forte da averlo trasmesso a Pierantonio ed essere giunto fino ad Allegra, figlia di quest’ultimo: è proprio da lei che nasce il desiderio di dedicare questo premio alla nonna scomparsa, facendo sì che la sua memoria viva oggi più che mai nei percorsi di formazione che promuove. Una borsa di studio annuale remunerata e divisa tra un ragazzo o una ragazza di un istituto alberghiero e un ristorante de Le Soste, affinché giovani promettenti possano trovare la loro strada all’interno del mondo della ristorazione, sorretti dall’esperienza di una storica associazione e dei suoi soci.
Un alunno meritevole dell’Istituto Alberghiero Andrea Mantegna di Brescia avrà l’onore e la grande opportunità di fare un’esperienza lavorativa al ristorante “dal Pescatore Santini”: un socio che ha fatto la storia de Le Soste e un’istituzione della Cucina Italiana. La famiglia Santini inaugura la nuova borsa di studio, un fondamentale tassello di un mosaico destinato a raffigurare gli chef di domani.

La borsa di studio in ricordo di Alma Ambrosi si unisce a tutte quelle iniziative che l’Associazione predilige, affinché chef e maître di domani possano sfruttare i grandi talenti presenti nel nostro panorama enogastronomico.

Share

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on pinterest

More Post