Privacy Policy MICAM 2022 le tendenze per il prossimo A/I 2022-2023 – Timenews24.it

MICAM 2022 le tendenze per il prossimo A/I 2022-2023

Seleziona la lingua/Traduci

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on pinterest

Il periodo che stiamo attraversando rappresenta una sfida per comprendere i nuovi trend della moda: la pandemia ha cambiato valori ed equilibri e la tecnologia ha creato nuovi mondi in cui tuffarsi, per perdersi e ritrovarsi. In tutto questo, la natura richiama lo stile con le sue molteplici suggestioni e ne suggerisce nuove interpretazioni ancestrali.

A MICAM Milano, in programma dal 13 al 15 marzo 2022 a Fiera Milano Rho, gli espositori italiani e internazionali e tutti gli operatori in visita potranno trovare nuove ispirazioni attraverso le tendenze per la stagione A/I 2022-2023 individuate, come sempre, da WGSN, che ha semplificato questo mondo complesso in tre tematiche distinte, in grado di offrire una fotografia interessante su una cultura estetica in rutilante cambiamento: Supercharged Simplicity, Rerooted Nature, Awestruck.

Supercharged Simplicity
Supercharged Simplicity riprende un approccio orientato al valore, elevando la quotidianità attraverso materiali, colori, design modulare e prodotti dal fascino duraturo.
Questa tendenza sostiene il design democratico, con proposte intelligenti, durevoli e che migliorano la vita di tutti. Comfort e qualità vanno di pari passo e i prodotti diventano nuovi classici.
Poiché la casa continua a trasformarsi in un hub per il lavoro, il benessere e il gioco, i consumatori adotteranno un approccio più curato ai prodotti di cui si circondano. Tutto, dalla moda al cibo, alla bellezza e agli interni, sarà valutato per come può integrarsi e aggiungere valore all’interno di uno stile di vita più fluido e interconnesso.
I prodotti sono modulari, multifunzionali e realizzati su richiesta, offrono versatilità e adattabilità e celebrano la gioia e l’ingegnosità del design fai-da-te. Anche il colore e il materiale avranno un ruolo più ampio, poiché i designer li sfruttano per creare continuità tra le stagioni e le collezioni.
In sintesi, la direzione ottimistica di questo macrotrend è incentrata su basi solide che portano personalità e piacere nella vita di tutti i giorni. Celebra il calore di prodotti di design che saranno amati a lungo termine e la leggerezza che deriva dal lasciarsi andare e vivere con meno.

Rerooted Nature
Rerooted Nature celebra gli stili di vita incentrati sull’outdoor, il localismo e il rispetto per l’ambiente. Design multifunzionali, materiali sostenibili e dettagli artigianali sono caratteristiche chiave per aggiungere valore al prodotto finale.
Questa macrotendenza è un’affermazione dei principi che ci connettono tra noi – natura, patrimonio, artigianato e comunità – e un esame di come essi possono guidarci anche in un momento in cui nuove strade sembrano dividerci.
La natura è diventata il grande unificatore e guaritore in un periodo di sconvolgimento, e questa direzione esplora il nostro rapporto simbiotico con essa. È sia qualcosa da proteggere, attraverso l’uso di processi sostenibili e rigenerativi, sia qualcosa da cui essere protetti, attraverso design adatti all’esterno e prodotti confortevoli e avvolgenti. È qualcosa da esplorare liberamente e da incorporare nei nostri spazi e prodotti. Ed è qualcosa che dà forma al design, attraverso l’uso pratico di materie prime, e che ispira, attraverso il focus su motivi, tessuti e colori naturali rivalutati in modo romantico.
Strutture terrose, produzione locale a basso impatto, saggezza e rituali antichi ispireranno nuovi sviluppi in questa tendenza, così come la scienza e la tecnologia, con particolare attenzione ai progressi biofili e persino alle esperienze immersive che ci avvicinano alla natura selvaggia.
Mentre ci avventureremo in nuovi territori e creeremo nuove connessioni nei prossimi anni, natura, patrimonio, artigianato e comunità saranno le radici che ci rinnoveranno e sosterranno, preparandoci a rinascere.

Awestruck
Awestruck unisce temi digitali e pratiche antiche per aggiungere qualità uniche ad accessori, calzature e gioielli, dove design surreali e opulenti calcano il confine tra realtà fisica e virtuale.
La tecnologia ci ha permesso di rimpicciolire più mondi e identità sui nostri schermi, ma ha anche ridotto la nostra umanità? Awestruck celebra un riequilibrio verso la tecnologia che ispira meraviglia e la scienza che suscita emozioni.
La forza dirompente della pandemia ha accelerato la tecnologia sia come necessità che come via di fuga, ma ha anche offerto un assaggio di quanto essa può andare oltre. Con i designer costretti a ragionare in modo digitale, sta emergendo una nuova creatività che trascende i limiti fisici ed erode ulteriormente le distinzioni tra reale e virtuale, antico e futuristico. Questa è il nuovo fronte che comprende fantasia, scienza e magia nel metaverso.
Espressioni più sperimentali ed estreme dell’identità personale vanno in questa direzione,
prendendo spunto dall’estetica cyborg e dallo stile surrealista. Un ruolo più importante è assunto dalla tecnologia user-friendly, che va da robot utili e assistenti dotati di intelligenza artificiale a dispositivi touch progettati per essere ancora più comprensibili. Colori audaci, materiali opulenti, superfici e forme fluide e setose saranno fondamentali in tutte le categorie di prodotti, e metalli di lusso e ampi abbellimenti alimenteranno un rinnovato desiderio di vestirsi.
Che sia dentro o fuori dallo schermo, ci sarà un’aspettativa nell’A/I 22/23 per design e tecnologie che espandono i nostri orizzonti, liberano la nostra immaginazione e migliorano piuttosto che sminuire la nostra umanità.

L’appuntamento con le nuove tendenze del calzaturiero è a MICAM, dal 13 al 15 marzo 2022 a Fiera Milano Rho.

Share

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on pinterest

More Post