Privacy Policy Red Bull 64 Bars Live illumina Scampia – Timenews24.it

Red Bull 64 Bars Live illumina Scampia

Seleziona la lingua/Traduci

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on pinterest

Sabato 8 ottobre 2022 è andato in scena il primo Red Bull 64 Bars Live: l’evento unico nel suo genere dedicato al rap ha accolto 8500 spettatori registrando il sold-out in Piazza Ciro Esposito. Un omaggio unico a Scampia e a Napoli, un elogio alla parola e alla musica per uno speciale show inedito che ha visto protagonisti ERNIA, FABRI FIBRA, GEOLIER, GUÈ, MADAME e MARRACASH e DJ TY1.

Per la prima volta Red Bull 64 Bars ha preso vita nelle strade, dal vivo davanti ad un grande pubblico per tornare all’origine del rap, nella sua essenza più autentica, la parola, valore che ha sempre contraddistinto il format.
Red Bull 64 Bars Live non è stato un classico concerto, ma un evento fuori dagli schemi mai visto prima per la sua forma e originalità, uno show imperdibile concepito in un modo non convenzionale. Gli artisti, sullo sfondo di una scenografia spettacolare a 360 gradi, si sono esibiti su più palchi in una scaletta ricca di momenti unici e sorprese, portando dal vivo brani tratti dai loro singoli Red Bull 64 Bars, oltre alle tracce del proprio repertorio senza nessuna interruzione: una maratona lirica di parole, musica e beat.

La struttura dello show che si è sviluppata su un palco centrale e le due gradinate laterali della piazza ha permesso agli spettatori di vivere un’esperienza unica nel mondo delle liriche e delle sonorità di Red Bull 64 Bars Live.
La scelta di Scampia non è casuale; in apertura sono stati infatti coinvolti artisti locali, che si sono alternati sullo stesso palco dei main act. HellHeaven11 ha aperto l’evento con un DJ set pieno di energia, Dipinto, Plug Neves17 si sono esibiti scaldando il pubblico con tre performance incredibili. Poi è stata la volta di Wad, speaker di Radio Deejay e M2O e host ufficiale del pre-show. Subito dopo il turno di due talenti della nuova scena napoletana, J Lord e Vettosi.

È poi dj TY1 ad aprire lo show e dare il benvenuto alla piazza, gremita come non mai. Dopo il conto alla rovescia, il primo a salire sul palco è Ernia. Il pubblico, la piazza e la stessa Scampia sono protagonisti insieme agli artisti, che si susseguono sul palco. Dopo di lui Madame, Fabri Fibra, Guè, Marracash: ciascuno porta sul palco il suo Red Bull 64 Bars, e alcuni dei più grandi successi che ci hanno regalato negli ultimi anni. Tocca poi a Geolier, padrone di casa, che manda in visibilio la folla.
Dopo di lui, tornano sul palco tutti i protagonisti dello show, per una chain di hit – da “Infinity Love” a “L’anima”, da “Non me ne frega un cazzo” a “Blitz”.
E poi il gran finale: Geolier e la sua “Pe’ Secondigliano” a omaggiare la piazza. Una conclusione d’impatto, che lascia il segno su un luogo importantissimo per il rap italiano.

Con la direzione creativa di Carlo Pastore, Red Bull 64 Bars Live ha portato a Napoli un’inarrestabile ondata di rap, per un appuntamento destinato a lasciare un segno indelebile nella memoria del pubblico.
L’evento è stato inserito nel programma di “Napoli, Città della Musica”, progetto del Comune di Napoli volto a valorizzare i talenti che animano la città, mettere a sistema, e internazionalizzare la creatività musicale partenopea. Un patrocinio e supporto fondamentali per la realizzazione di questo evento.

RED BULL 64 BARS – IL FORMAT Nato nei Red Bull Studios di Auckland in Nuova Zelanda e fatto crescere dall’MC David Dallas, in pochissimi anni, Red Bull 64 Bars è diventato un’unità di misura universale e una cartina di tornasole severissima sul valore reale al microfono di un MC e sulla capacità di calibrare la giusta alchimia col lavoro di un beatmaker. A stabilirlo è stata la stessa scena hip hop, attraverso i suoi protagonisti: in Italia molti fra i più grandi esponenti del genere sono infatti già passati attraverso questa prova. Il 28 maggio 2021 è uscito “Red Bull 64 Bars, The Album” in collaborazione con Island records e certificato disco d’oro. Una tappa importante in questa avventura nonché un capitolo fondamentale nella storia del rap italiano, vista la batteria di talenti coinvolti. Nel corso di questi anni di Red Bull 64 Bars si sono visti alternare al microfono: Anna, Beba, Blanco, Carl Brave, Dani Faiv, Ernia, Fabri Fibra, Ghemon, Guè, Izi, Johnny Marsiglia, Lazza, Madame, Marracash, Nitro, Pyrex e molti altri.

Maggiori informazioni su http://redbull.com/64bars.

PARTNERSHIP

Con l’obiettivo di restituire ai fan il suono più autentico della musica, Huawei è Main Partner di Red Bull 64 Bars Live insieme alle nuove HUAWEI FreeBuds Pro 2. I nuovi auricolari wireless dotati di audio professionale Hi-Res garantiscono un’esperienza di ascolto premium e personalizzata con qualsiasi tipo di genere musicale ascoltato, dagli acuti più precisi ai bassi più potenti.

Informazioni su Huawei Consumer BG
Huawei è presente con i propri prodotti e servizi in oltre 170 paesi e serve un terzo della popolazione mondiale. Huawei ha 15 centri di Ricerca & Sviluppo in tutto il mondo in Paesi come Stati Uniti, Germania, Svezia, India e Cina. La Divisione Consumer di Huawei è una delle tre business unit di Huawei e fornisce smartphone, PC e tablet, wearable e servizi cloud. Con più di 30 anni di esperienza nel settore dell’ICT, un’ampia rete globale, operazioni di business su vasta scala e una solida rete di partner, la Divisione Consumer offre tecnologie di ultima generazione ai consumatori di tutto il mondo.

Le radio partner di Red Bull 64 Bars Live saranno Radio Deejay e Radio m2o che racconteranno l’evento dai loro account social, oltre ad avere una presenza d’eccezione durante la serata. Host del pre-show sarà Wad, conduttore di Say Waaad!?! su Radio Deejay e di One Two One Two su m2o, che animerà il palco alternandosi ad alcuni artisti locali prima dell’inizio del Red Bull 64 Bars Live alle ore 21.00.

Sempre con lo sguardo al futuro, Ray-Ban Stories è fra i partner di Red Bull 64 Bars LIVE. Meta ed EssilorLuxottica, capogruppo di Ray-Ban, sono stati in grado di sviluppare una tecnologia smart, indossabile comodamente anche tutto il giorno, non compromettendo in alcun modo lo stile, il comfort e l’estetica. Ray-Ban Stories, gli smart glasses di ultima generazione, integrano una dual camera da 5 MP con funzionalità foto e video, auricolari open-ear molto discreti ed un sistema audio composto da tre microfoni per riprodurre suoni e voce in alta qualità durante le telefonate ed i video.

TIM, con la partecipazione al “Red Bull 64 Bars Live”, è ancora una volta vicino al mondo della musica, dei giovani e ai suoi valori che riescono ad unire le persone. L’evento si inserisce nell’ambito della nuova campagna di comunicazione del Gruppo ‘La Forza delle Connessioni’ che sottolinea l’importanza della connettività che diventa relazione umana, aiuta a superare le distanze e a trovare forza e motivazione per realizzare progetti sempre più ambiziosi”.

Con il suo iconico design nel mondo del casual luxury streetwear, Vision of Super, nato nel 2018 dall’idea creativa di Dario Pozzi, ha firmato tutto il merch ufficiale dell’evento in qualità di unico marchio fashion presente con un suo stand personalizzato e posizionato direttamente all’ingresso della location. Ma le sorprese non sono ancora finite: alle 16:30 due writer napoletani disegneranno le fiamme simbolo del brand all’interno dello stand e l’auto presente sul palco sarà firmata Vision of Super.

In qualità di Official Ticketing Partner, Ticketmaster affianca Red Bull 64 Bars assicurando la migliore professionalità nella gestione del servizio di biglietteria. Innovazione, sicurezza e trasparenza sono alcuni dei capisaldi alla base della piattaforma, che ha un ruolo chiave nel connettere gli artisti con i propri fan per un’esperienza di fruizione degli eventi live ottimale in ogni sua fase.

Share

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on pinterest

More Post