Privacy Policy Festival di Avignone 76a edizione dal 7 al 26 luglio 2022 – Timenews24.it

Festival di Avignone 76a edizione dal 7 al 26 luglio 2022

Seleziona la lingua/Traduci

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on pinterest

Fondato nel 1947 da Jean Vilar, il Festival di Avignone è diventato uno dei più grandi festival internazionali di teatro contemporaneo. Da 76 anni, ogni estate, la città di Avignone diventa un palcoscenico vivo.

Il Festival d’Avignon incarna 76 anni di universalismo al servizio del patrimonio culturale e della creazione contemporanea. 76 anni per mettere l’Arte in prospettiva con la realtà sociale. 76 anni di impegno artistico e politico che osserva i grandi cambiamenti del teatro vivente e attraverso di essi esprime la diversità e la complessità del mondo.

Il Cortile d’Onore del Palazzo dei Papi, dove ha attecchito il Festival di Avignone, è un patrimonio mondiale dell’UNESCO. Gli spettacoli del festival si svolgono in oltre 30 altri luoghi ad Avignone e dintorni, in edifici storici, palestre e chiostri, cappelle, giardini e cave… Il Festival accoglie un pubblico di oltre 120.000 spettatori e offre oltre 400 eventi tra spettacoli, discussioni, letture , proiezioni e altro.

Essere il vettore internazionale per l’innovazione e la creazione nelle arti dello spettacolo; dare spazio di scelta alla poesia, alla letteratura contemporanea e alle idee; coinvolgere i giovani; enfatizzare il coinvolgimento locale; aumentare l’integrazione sociale e culturale utilizzando le risorse digitali, questi gli obiettivi primari di Olivier Py alla guida di un Festival che il pubblico ha definito “una celebrazione internazionale delle arti teatrali”, sia il “custode del patrimonio teatrale” sia la porta di accesso a “nuove voci sperimentali’, che ‘esprime, con infinito talento, la complessità del mondo di oggi’.

Olivier Py è il primo direttore a dirigere il Festival dai tempi del fondatore, Jean Vilar. Più “fedele alle idee che alla tradizione”, Olivier Py ha rianimato l’atteggiamento militante dei primi anni del festival e sfida il pubblico a immaginare, con lui, “un altro rapporto con il mondo in cui la politica non sia isolata dal pensiero e dalla speranza “.

Nel 2013 è stato inaugurato il primo edificio appositamente progettato per il Festival: il FabricA. Il FabricA è una residenza per artisti durante tutto l’anno. Il suo palcoscenico e il suo teatro hanno le stesse dimensioni del Cortile d’Onore, e servono a intensificare la consapevolezza pubblica le arti dello spettacolo, che il Festival mette in risalto con tutti i tipi di pubblico

Maggiori informazioni su festival-avignon.com

it.france.fr

Share

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on pinterest

More Post