Privacy Policy Leggi quel che ti pare, leggi al Circolo dei Lettori – Timenews24.it

Leggi quel che ti pare, leggi al Circolo dei Lettori

Seleziona la lingua/Traduci

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on pinterest

Il Circolo dei lettori entra nel vivo della stagione autunnale con la grande letteratura di oggi: Flashback di Cristina Comencini, il romanzo sull’identità divisa di Marco Balzano, Avere tutto di Marco Missiroli, Matteo Caccia e la sua prospettiva sulle storie, La maledizione della noce moscata di Amitav Ghosh, mentre Ernesto Ferrero presenta Album di famiglia, maestri del Novecento ritratti dal vivo.

Continua e si compie la prima edizione di Vis-à-Vis, il Festival che riflettendo sull’Europa contemporanea unisce Chambéry e la residenza di Jean Jacques Rousseau a Les Charmettes con Torino e il Circolo. Nella sua cornice, Emanuele Trevi ragiona sulla rappresentazione del sé, Paolo Rumiz sull’emozione perduta dell’Europa, Valerio Magrelli e Martin Rueff dialogano sull’influenza esercitata dall’autore francese, infine Maurizio Ferraris Il discorso sull’origine della disuguaglianza tra gli uomini in chiave moderna da.

Il 4 ottobre e il 10 ottobre, alle OGR Torino per OGR talks, due grandi appuntamenti, in sinergia con il Circolo dei lettori, con due grandi voci italiane, che raccontano il mondo: Francesco Costa e Zerocalcare.

Riparte la stagione Una notte come questa al Circolo della Musica, mentre la nuova rassegna A tutto volume porta musica e parole al Circolo dei lettori. Nell’auditorium di Rivoli inaugura il concerto di David Keenan, a cui seguiranno tra novembre e dicembre gli show di Wallis Bird, Arto Lindsay, Gazebo Penguins ed altri in arrivo. Al Circolo dei lettori a Torino, la musica è da leggere e ascoltare con il violoncellista e compositore albanese Redi Hasa che presenta il progetto esclusivo My Nirvana. Come i concerti, gli altri appuntamenti di A tutto volume proseguono a novembre

Il giornalismo di oggi e di una volta è al centro di diversi appuntamenti. Tornano I giornali spiegati bene de Il Post con Luca Sofri e Francesco Costa, continuano gli appuntamenti di geopolitica con Limes, mentre inaugura Giornaliste, una serie di incontri curati da Annalisa Camilli insieme a Storie Libere, nel quale sei importanti giornaliste italiane raccontano altrettante colleghe che hanno fatto la storia del mestiere. Iniziano Annalisa Camilli con Susan Sontag, mentre Annalena Benini indaga la figura di Dorothy Parker.

Riprendono le attività classiche del Circolo, i gruppi di lettura, in presenza e online, come quello con Paolo di Paolo per riscoprire Calvino, e è un Classico, le voci dal catalogo Audible, con Francesco Pannofino che legge Philip K Dick. Ogni sabato pomeriggio tornano inoltre i laboratori per i bambini: si inizia con Supereroi mancanti, con Fabrizio Einaudi, fino a Halloween? Che panda-monio! con Merende Selvagge.

A ottobre le sale e le stanze del Circolo dei lettori ospitano inoltre il Premio Roberto Morrione per il giornalismo investigativo, il nuovo festival di cinema e arti dedicato allo sguardo delle donne Contemporanea e Torino Crime, il festival che approfondisce il racconto del crimine.

Il programma nel dettaglio, giorno per giorno.

lunedì 3 ottobre h 18 sala grande

La metà nascosta della Storia

Cristina Comencini
Flashback (Feltrinelli)
Brevi perdite di coscienza portano alla luce la storia della cocotte Eloisa; dell’aspirante attrice Sofia durante la Rivoluzione bolscevica; Elda, operaia ai tempi della Resistenza; una diciassettenne della Swinging London. Eroine che incarnano una metà della Storia a lungo nascosta, ritenuta meno degna, a unirle uno sguardo laterale sulla complessità degli eventi.

martedì 4 ottobre h 18.30 sala biblioteca

Il viaggio verso il Nobel di Rita Levi-Montalcini

Piera Levi-Montalcini

Alberto Cappio

Un sogno al microscopio (Mondadori)

L’incredibile storia della giovane Rita Levi-Montalcini, prima e unica donna italiana ad aver vinto il Premio Nobel per la Medicina: il tenero racconto dell’infanzia, testimoniato dalle lettere e dalle foto di famiglia, la passione vibrante per lo studio e la ricerca, sullo sfondo dei grandi eventi del Novecento.

martedì 4 ottobre h 21 OGR

La fine del sogno

Francesco Costa

California (Mondadori)

con Lorenzo Pregliasco

Quando noi italiani pensiamo alla nazione che vorremmo diventare, cosa ci viene in mente? È questa la domanda da cui parte il vicedirettore del Post, che torna a raccontare gli Stati Uniti, da un lato focalizzandosi sulle ragioni dell’attuale crisi californiana e, dall’altro, costringendoci a interrogarci sulla realtà che ci circonda.

un appuntamento presentato da OGR Torino in collaborazione con Mondadori in sinergia con Fondazione Circolo dei lettori

evento sold out → segui l’incontro su youtube.com/OGRTorino

mercoledì 5 ottobre ore 18 sala gioco

I nemici, i falsi amici, le avventure

Vincenzo Roppo

Garantismo (Baldini+Castoldi)

con Armando Spataro e Gustavo Zagrebelsky

Personaggi come Montesquieu, Voltaire e Beccaria, grillini/leghisti/renziani, Craxi, Sciascia e Berlusconi accompagnano il garantismo nell’opposizione all’assolutismo illiberale e repressivo, e nel confronto-scontro col giustizialismo, che corre parallelo (intrecciato a volte) alle relazioni fra politica e magistratura.

mercoledì 5 ottobre h 18.30 sala grande

Quando tornerò (titolo)

Incontro con Marco Balzano

a partire dal libro Einaudi

con Ioana Gheorgias, testimonianze di Noemi Alejandrina Ipanaque Lozada ed Estela Robledo, modera Daniela Garavin

Nella storia di Daniela ci sono quelle di chi parte e di chi resta, dividendo la vita tra due case, due identità, due Paesi, in questo caso la Romania e l’Italia. È il percorso di una madre che va a prendersi cura degli altri, dei suoi figli che rimangono a casa ad aspettarla covando ambizioni, rabbie, attese.

nell’ambito di Ufficio Pastorale Migranti – Festival dell’Accoglienza

SGUARDI CONTROCORRENTE

nell’ambito di Contemporanea International Film Festival

mercoledì 5 ottobre h 18.30 sala biblioteca

I mille volti di Franca Valeri

Un incontro dedicato alla leggendaria “Signorina snob”, raccontata dalla sua storica

collaboratrice Emiliana Palmieri. Con filmati inediti concessi da Rai Teche e Archivio

Nazionale Cinema d’Impresa e con la partecipazione dell’attrice Demetra Bellina,

che leggerà alcuni testi inediti di Franca Valeri dedicati alle donne.

giovedì 6 ottobre h 18.30 sala biblioteca

Cinepioniere: Dorothy Arzner

Un focus, a cura di Vladimir Luxuria, dedicato alla grande pioniera della storia del

cinema Dorothy Arzner. Affermatasi come regista nella Hollywood degli anni Venti, ha portato sullo schermo storie di donne che difficilmente avrebbero avuto voce, lanciando attrici del calibro di Katharine Hepburn e Lucille Ball.

venerdì 7 ottobre h 18.30 sala biblioteca

Il diritto di contare. Dagli anni ’60 a oggi con Donne 4.0

Un incontro che affronta la questione del divario di genere nelle discipline STEM

(Science, Technology, Engineering and Mathematics), in collaborazione con Donne

4.0. Con Monica Cerutti, Maria Carmela Macrì, Stefania Noiosi e Irene Vetrò.

mercoledì 5 ottobre h 21 sala gioco

Quella forza interiore che cambia le cose

Djaïli Amadou Amal
Cuore del Sahel (Solferino)
con Francesca Angeleri
Faydé, a servizio nella casa di fulani benestanti di Maroua, impara la legge antica che governa le relazioni fra i padroni e la servitù. Con coraggio e intelligenza pian piano impara a difendersi. Però persino l’amore più sincero parla la lingua dell’esclusione e del determinismo sociale.

giovedì 6 ottobre h 21 sala grande

La vita non è avere di più, è rischiare per avere tutto

Marco Missiroli

Avere tutto (Einaudi)

con Paola Gallo e Federica Manzon

Dove vorresti essere con un milione di euro in più e parecchi anni in meno? Un figlio, il ritorno a casa, la partita finale con la famiglia. E un’ossessione che muove Sandro da sempre: la vita non è avere di più, è rischiare per avere tutto. Un romanzo su chi scrive il proprio destino dando fuoco all’anima. Sui padri e le loro eredità nascoste.

sabato 8 ottobre h 18 sala grande

Mai fermarsi alle prime impressioni

Antonella Frontani

Quando le stelle vengono meno (Garzanti)

con Maria Ausilia De Falco

Torino, via Diaz 7, alba. Uno struggente saxofono turba la quotidianità degli inquilini. A suonare è un vagabondo. Dietro il volto emaciato e un groviglio di capelli, c’è un uomo che ha trovato nella musica la redenzione e che può insegnare a un intero palazzo la bellezza delle piccole cose.

lunedì 10 ottobre ore 18 sala grande

Viva la lentezza
Gian Luigi Beccaria

In contrattempo (Einaudi)

Questo è un elogio della lentezza, intesa come elogio della lettura e della scrittura attenta. Se scrivere è indugio intorno al «fare», e leggere un restare in compagnia di se stessi, il testo deve assorbire ogni attenzione. E l’attenzione e l’indugio sono virtù da coltivare, soprattutto in un’età veloce come la nostra.

sabato 8 e domenica 9

Portici di carta

La manifestazione letteraria che trasforma Torino in una delle librerie all’aperto più lunghe del mondo e in una straordinaria festa della comunità del libro, torna sabato 8 e domenica 9 ottobre 2022. Il centro di Torino e i suoi eleganti portici accoglieranno lettrici e lettori di ogni età con la presenza di librerie torinesi e editori piemontesi e con la proposta di un programma culturale caratterizzato da incontri, dialoghi, celebrazioni editoriali, dediche autoriali, passeggiate letterarie, laboratori per bambine e bambini, letture ad alta voce, in compagnia di scrittori e scrittrici da tutta Italia, bibliotecarie, bibliotecari, insegnanti e volontari.

lunedì 10 ottobre h 21 OGR

Fotografia a fumetti di geopolitica

Zerocalcare

No Sleep Till Shengal (bao publishing)

Il reportage, viaggio a fumetti doloroso e necessario, documenta le condizioni di vita e di lotta della comunità ezida di Shengal, minacciata dalle tensioni internazionali e protetta dalle milizie curde, in Iraq, dove Zerocalcare è andato nel 2021.

un appuntamento presentato da OGR Torino e Bao Publishing in sinergia con Fondazione Circolo dei lettori

ingresso libero con prenotazione obbligatoria su ogrtorino.it

martedì 11 ottobre h 18 sala gioco

Il mistero di una vita strana e sfuggente

Livia Manera Sambuy

Il segreto di Amrit Kaur (Feltrinelli)

È vero, come si dice, che Sua Altezza Reale Amrit Kaur di Mandi abbia venduto i suoi gioielli per salvare vite di ebrei? E che per questo è stata arrestata ed è morta in un campo di concentramento? Inizia da qui un’avventura alla scoperta di un mondo scomparso.

martedì 11 ottobre h 21 sala grande

Una nuova, travolgente avventura in bilico col passato

Alessia Gazzola

La Costanza è un’eccezione (Longanesi)
Continua la storia della paleopatologa più amata dai lettori, che da Verona si sposta a Venezia per indagare nel passato dell’antica famiglia degli Almazàn. Questa nuova sfida può rappresentare un’occasione per trovare un equilibrio vita-lavoro? Per capire cosa c’è davvero tra lei e Marco?

mercoledì 12 ottobre h 18.30 sala grande

Fronte Sud (titolo)

Incontro con Ennio Tomaselli

a partire dal libro manni

con Paolo Calvino e Paola Cereda, modera Rita Turino

A partire da un’aggressione notturna che sconvolge il magistrato minorile Malavoglia e la sua compagna, il presente e una pagina buia del nostro passato si intersecano drammaticamente, in un nodo in cui confluiscono un debito storico di riparazione e un dovere attuale di solidarietà.

nell’ambito di Ufficio Pastorale Migranti – Festival dell’Accoglienza

mercoledì 12 ottobre h 19 sala gioco

Tutte le mie voci (titolo)

Racconto delle storie che mi hanno cambiato la vita

con Matteo Caccia

a partire da Voci che sono la mia (il Saggiatore)

Da anni, Matteo Caccia cerca e raccoglie storie tra le persone comune, negli angoli di strade e piazze e dà loro una voce. Ma come si racconta una storia? Cosa significa viverla, studiarla, vederla con gli occhi propri e altrui? E ancora: perché l’umanità ha sempre fatto delle storie (vere, inventate, tramandate, rielaborate) una delle proprie più alte espressioni?

mercoledì 12 ottobre h 21 sala grande

Io più il mondo meno io

Riscoprire Calvino

con Paolo Di Paolo

Calvino cambia a ogni libro, non è mai lo stesso, la sua narrativa è «musica per camaleonti»: appena pare di averne afferrato un tratto, lui si mimetizza con il paesaggio di un nuovo romanzo, diverso e inaspettato. Ne parlerà Paolo Di Paolo nel gruppo di lettura online in partenza giovedì 13 ottobre.

info 011 8904401 | info@circololettori.it | circololettori.it

giovedì 13 ottobre h 18 sala gioco

Un tour culturale-amoroso

Gianni Gagliardo

I segreti delle Langhe (Cairo)

con Alberto Cirio

Un viaggio tra le splendide colline Patrimonio dell’Umanità per conoscerne la storia, le tradizioni, le curiosità e, naturalmente, i celebri prodotti, i personaggi più eccentrici e i grandi vini, tra cui spicca sua maestà il Barolo.

giovedì 13 ottobre h 18.30 sala grande

Vis-à-Vis, discorsi sull’Europa contemporanea nel riflesso di Jean-Jacques Rousseau

EMANUELE TREVI

La rappresentazione del sé secondo Rousseau

L’opera di Rousseau denuncia e condanna l’apparenza menzognera della società moderna: gli uomini si credono liberi, ma sono schiavi dell’opinione e del bisogno di mostrare un’immagine di sé diversa da quella autentica. Jean Starobinski in La trasparenza e l’ostacolo (il Mulino) insegue questa ricerca di trasparenza nell’opera e nella vita di JJ, viste come un tutto inscindibile. Partendo da questo saggio, Emanuele Trevi guida un ragionamento che dal tema delle diseguaglianze arriva ad analizzare le dicotomie di menzogna e verità, libertà e schiavitù, in primis nella rappresentazione del sé.

giovedì 13 ottobre h 21 sala grande

Zone cieche e punti di luce
Le dimensioni psicologiche della creatività
con Chiara Gamberale e Riccardo Bernardini

letture di Elettra Mallaby

Lidia e Lorenzo, amandosi, entrano in contatto con la loro “zona cieca”; Chiara decide di fare una cosa nuova ogni giorno; Lidia e Pietro si incontrano e si fermano: con tre storie di rinascita Chiara Gamberale ci accompagna a cercare parole per l’attrazione, il sesso, la battaglia tra le ferite e le speranze, interrogandosi sul mistero a cui tutto questo ci chiama.

a cura di Ordine degli Psicologi del Piemonte
in collaborazione con Feltrinelli editore

venerdì 14 ottobre h 18.30 sala grande

La vera arte è senza scopo (titolo)

Meditazione e dintorni

con Andrea Loreni e Don Paolo Scquizzato

Una chiacchierata a partire da Conversazioni intorno al fuoco (Lindau) in cui Don Paolo Scquizzato ha raccolto le conversazioni fatte durante la pandemia sulla ricerca del proprio io profondo attraverso percorsi eterogenei per tempi, modi e pratiche, ma sempre aperti, accoglienti, attenti alle esperienze fatte dagli altri.

venerdì 14 ottobre h 21 sala grande

Moscow Diaries

Stefano Tiozzo

L’altra faccia della Russia (TS edizioni)
con Nicolai Lilin

A partire dalla rubrica #MoscowDiaries, il travel blogger, da 7 anni in Russia, svela il volto multiforme di questo Paese: quello pacifico, solare, moderno e filo-occidentale, che mal sopporta il regime autoritario di Putin, e quello imperialista, oligarchico, nostalgico del potere dell’URSS.

venerdì 14 ottobre h 21 sala musica

Sul femminismo intersezionale

Eugenia Nicolosi

Patriarcato for dummies (Giulio Perrone editore)

con la coautrice Ella Marciello, Claudia Colucci e Letizia Tortello

Un viaggio tra voci e istanze del femminismo intersezionale attraverso le vite vissute da chi si fa testimone di come i femminismi si incontrino con temi quali omotransfobia, razzismo, classismo, abilismo, body neutrality, sex work. Da che parte stare? Perché schierarsi?

sabato 15 ottobre h 16-17.30 sala musica

Supereroi mancanti (titolo)

Quante facce avrà la luna? #1

lab per bambine e bambini 6-10 anni con Fabrizio Einaudi

Scopriamo le difficoltà che i supereroi più amati hanno dovuto affrontare per diventare quel che sono. Impariamo così a costruire (e disegnare!) la storia di un nostro personale supereroe grazie a carte personaggio e carte difficoltà che lo renderanno davvero incredibile.

€ 10 (merenda offerta da Eataly)

prenotazione obbligatoria 011 8904401 | info@circololettori.it

info pagina xy

sabato 15 ottobre h 18 sala grande

Caccia a un enigma matematico

Fabrizio Tamburini

Il mistero dei numeri primi (Solferino)

con Piergiorgio Odifreddi

L’astrofisico svela la sua lunga ricerca verso la dimostrazione dell’ipotesi di Riemann, che potrebbe avere implicazioni anche nel mondo reale: sulla fattorizzazione dei numeri primi sono basate le password criptate utilizzate nella crittografia per le transazioni bancarie, le comunicazioni fra cellulari e lo stesso web.

lunedì 17 ottobre h 18 sala grande

Maestri del Novecento ritratti dal vivo

Ernesto Ferrero

Album di famiglia (Einaudi)

con Gian Arturo Ferrari e Giorgio Ficara

Nelle sue vesti di editore, direttore del Salone del Libro e scrittore, l’autore ha conosciuto molti grandi protagonisti della nostra cultura. Ha lavorato con loro, ne ha curato i libri, ha goduto della loro amicizia. E ce ne consegna brillanti ritratti rivelatori, restituendoli alla loro verità umana.

martedì 18 ottobre h 19 sala grande

Annalisa Camilli racconta Susan Sontag

Giornaliste #1

Come si parla del dolore degli altri? Perché il concetto di vittima si deve maneggiare con cura? La giornalista, esperta di immigrazione e conflitti, racconta la vita della grande intellettuale che ha seguito la guerra nei Balcani e prodotto importanti riflessioni sulla fotografia, sulla guerra, sulla malattia e in generale sulla rappresentazione del dolore.
in collaborazione con Storielibere

info pag xy

martedì 18 ottobre h 21 sala grande

Il mio Philip K. Dick (titolo)
È un classico #2

con Francesco Pannofino

Narratore degli audiolibri della Trilogia di Valis, Francesco Pannofino parla della sua esperienza come interprete del genio di Philip K. Dick a cavallo tra decadenza, fantasie

cosmiche e inquietudini interiori che attanagliano l’uomo moderno.
in collaborazione con Audible

mercoledì 19 ottobre h 18.30 sala grande

Vis-à-vis, discorsi sull’Europa contemporanea nel riflesso di Jean-Jacques Rousseau

PAOLO RUMIZ

Europa. L’emozione perduta

Perché l’Europa non emoziona più? Perché non fa sognare? L’Unione sembra sparita dal teatro politico, proprio ora che due grandi potenze hanno scelto il suo spazio geografico per combattersi. Secondo Paolo Rumiz l’Europa manca di narrazione, un vuoto che è possibile riempire solo viaggiando tra la gente, ascoltando la voce dei popoli, descrivendo città e paesi, fiumi e montagne. Rifacendosi alla storia e, dietro alla storia, al mito.

in collaborazione con Ufficio Pastorale Migranti – Festival dell’Accoglienza

mercoledì 19 ottobre h 21 sala grande

My Nirvana

A tutto volume

Redi Hasa, talentuoso violoncellista e compositore albanese, collaboratore storico di Ludovico Einaudi, musicista per Robert Plant (Led Zeppelin), Bonde Redhead, Pacifico e tanti altri, rivisita il repertorio storico dei Nirvana, creando qualcosa di “sinfonico/psichedelico” adattandola al violoncello, piano e elettronica.

€ 5 | biglietti su vivaticket.it | info pag xy

Prima dell’appuntamento, passa da Barney’s per l’aperitivo (dalle h 19)!

mercoledì 19 ottobre h 21 sala gioco

Nel cuore segreto di una città

Eleonora Marangoni

Paris, s’il vous plaît (Einaudi)

con Maurizio Ferraris e Nicola Siddi

La città «più scritta della storia», come la chiamava Benjamin, è antichissima: non c’è pietra che non sia stata narrata. Tuttavia Parigi è un elenco infinito, il cui ordine assume forme diverse per ogni suo abitante. Qui brilla di storie grandi e piccole, di ricordi, di luoghi e di occasioni.

giovedì 20 ottobre h 18.30 sala grande

Vis-à-vis, discorsi sull’Europa contemporanea nel riflesso di Jean-Jacques Rousseau

VALERIO MAGRELLI E MARTIN RUEFF

Il nostro Rousseau

Le grandi menti che fanno la differenza nella storia dell’umanità sono quelle che rimangono punti di riferimento e confronto nel corso del tempo, in maniera così forte da ispirare chi viene dopo. È capitato con Rousseau a due importanti voci della letteratura contemporanea: Valerio Magrelli e Martin Rueff. Intellettuali capaci di usare con maestria parole e ragionamenti, si confrontano in un dialogo aperto su JJ e l’influenza che il francese ha avuto nelle loro opere e idee.

venerdì 21 ottobre h 18.30 sala grande

Contro il colonialismo, causa prima dello sfruttamento

Amitav Ghosh

La maledizione della noce moscata (Neri Pozza)

Quella della noce moscata è una storia di conquista e sfruttamento – dell’uomo sull’uomo e dell’uomo sull’ambiente naturale – che in questo romanzo diventa metafora della potenza devastatrice del colonialismo occidentale e delle sue irreversibili conseguenze.

Dal 2o al 23 ottobre

Torino Crime

Dopo aver riflettuto lo scorso anno su Diritti e delitti, approfondiamo le professioni che a più livelli intervengono sullo studio, la prevenzione e il racconto del crimine e che con sempre più precisione e utilizzo delle nuove tecnologie sanno dare il quadro completo di come sia possibile analizzare, circoscrivere e neutralizzare il crimine in ogni sua manifestazione.

sabato 22 ottobre h 11 sala grande

I giornali, spiegati bene

La rassegna stampa del Post

con Francesco Costa e Luca Sofri

Torna l’appuntamento cult del sabato mattina con il Post per orientarsi fra titoli, notizie e parole dell’informazione in edicola.

anche in streaming su Facebook, YouTube e circololettori.it

sabato 22 ottobre h 16 sala musica

Galleria di ritratti di bambini (titolo)

«Chi sono io?»

lab per bambine e bambini 6-10 anni con Claudia Bellin

a partire da Che cos’è un bambino? (Topipittori)

«Un bambino è una persona piccola», con piccole mani, piccoli piedi e piccole orecchie, ma non per questo con idee piccole. Leggiamo il libro, che coglie l’essenza dell’età infantile, e inoltriamoci con leggerezza nei meandri dell’eterna domanda «Chi sono io?».

€ 10 (merenda offerta da Eataly)

prenotazione obbligatoria 011 8904401 | info@circololettori.it

info pagina xy

lunedì 24 ottobre h 18 sala gioco

La storia di una famiglia piemontese conosciuta nel mondo

Luca Iaccarino
Il fuoco sotto al caffè (Rizzoli Illustrati)
con Carolina Vergnano

Quella dei Vergnano è una storia che parte a metà Ottocento nelle campagne piemontesi e che intreccia la storia d’Italia, dividendosi, come tutte le saghe familiari, in mille rami. Il seme è un ragazzo di nome Domenico, che bene incarna la mitologia del “fondatore”.

lunedì 24 ottobre h 18.30 sala grande

La mappa del mondo

I giornalisti di “LIMES” raccontano il numero di ottobre della rivista di geopolitica.

a cura di “LIMES” in collaborazione con YouTrend

lunedì 24 ottobre h 18 sala biblioteca

Ritrovare chi se n’è andato

Andrea Canobbio

La traversata notturna (La nave di Teseo)

Per liberarsi dei ricordi che lo tormentano, il narratore compie un viaggio nella sua città, Torino, che diventa un grande teatro della memoria. La storia è quella di una coppia italiana del dopoguerra, del loro innamorarsi, sposarsi e vivere felici e contenti prima, infelici e scontenti poi.

lunedì 24 ottobre h 21 sala gioco

Splendori e miserie del calcio di provincia

Lorenzo Moretto

Finale di stagione (66tha2nd)

con Marco Lupo

Nick Malacrea è un osservatore per la Triestina, ultima in classifica: la crisi è profonda, anche nella sua vita. Finché un giorno riceve dei video su un ragazzo incredibile. Va a cercarlo in un viaggio esaltante, folle e allucinato nell’Europa dell’Est.

a cura di Cooperativa Letteraria

in collaborazione con 66tha2nd, CISLE e Libreria Internazionale Luxemburg

martedì 25 ottobre h 19 sala grande

Annalena Benini racconta Dorothy Parker

Giornaliste #2

Dorothy Parker, nata nel 1893, ha dato vita, pettegolezzi, crudeltà, modernità e stile al Novecento, iniziando dalle didascalie per “Vogue” e diventando il riferimento per tutte le giornaliste e scrittrici che, dopo di lei, hanno usato il sense of humour nell’osservazione della vita quotidiana e dell’arte. Nella denuncia dell’ingiustizia.
in collaborazione con Storielibere

mercoledì 26 ottobre h 18 sala gioco

Un’arte che non può finire
Daniele Vicari

Il cinema, l’immortale (Einaudi)

Il cinema è un linguaggio che tutti pensiamo di conoscere. Ma prima di poterlo realmente padroneggiare dovremmo studiarlo davvero, come si studiano l’alfabeto oppure i numeri. Perché anche le immagini, come le parole stampate, hanno una logica e una “grammatica” complessa.

nell’ambito di Pagine di cinema

in collaborazione con Film Commission Torino Piemonte e Museo Nazionale del Cinema

mercoledì 26 ottobre h 19 | Barney’s

The drink is on the table

l’aperitivo da Barney’s

a cura di British Torino
Hai mai provato a fare amicizia parlando inglese gustando un ottimo aperitivo stile british? Da Barney’s accadrà proprio questo: chiacchierare con persone nuove nella lingua più utilizzata al mondo di fronte a buon drink!
€ 20 | prenotazione obbligatoria 348 0570986 | 011 8904417 | barney@circololettori.it

mercoledì 26 ottobre h 21 sala grande

Un memoir coraggioso sulla stigmatizzazione del corpo, il lutto e i nuovi inizi

Giulia Muscatelli

Balena (nottetempo)

Come può una bambina di 11 anni sostenere una di quelle perdite che ti cambiano la vita? “Balena” ce la fa, a poco a poco, nonostante il soprannome che le affibbiano, nonostante il bullismo, le umiliazioni, i non detti e le paure. Ce la fa perché è ostinata, perché non è da sola, perché sceglie la speranza evitando le facili consolazioni.

26- 29 ottobre

Giornate del Premio Roberto Morrione per il giornalismo investigativo

11esima edizione

WarNews. L’informazione in guerra.

Quattro giornate di incontri, dibattiti, proiezioni. Per la prima volta gli under30 in finale del concorso presenteranno in anteprima assoluta le cinque inchieste (tre video, una podcast e una multimediale) selezionate dalla giuria l’undicesima edizione del premio al giornalismo investigativo, accendendo una luce su fatti di grande attualità, come la tutela dell’ambiente, la legalità, i diritti umani e civili, lo sviluppo tecnologico e le attività economiche

giovedì 27 ottobre h 18.30 sala grande

Vis-à-vis, discorsi sull’Europa contemporanea nel riflesso di Jean-Jacques Rousseau

MAURIZIO FERRARIS

Camminare a quattro zampe: Voltaire e Rousseau

Cosa scriveva Voltaire a Rousseau? «Ho ricevuto il vostro nuovo libro contro la razza umana, e ve ne ringrazio. Non fu mai impiegata tanta intelligenza allo scopo di definirci tutti stupidi. Vien voglia, leggendo il vostro libro, di camminare a quattro zampe.» Il libro era il Discorso sull’origine della disuguaglianza tra gli uomini, e vale la pena di rileggerlo col senno di poi, per capire chi aveva ragione.

giovedì 27 ottobre h 18 | Palazzo Banca d’Alba, via Cavour 4, Alba

Maura Gancitano

La prigione della bellezza

La bellezza oggi è qualcosa di ben preciso a cui adeguarsi: un certo modo di vestire, di mangiare, di parlare, di camminare. In altre parole, una gabbia dorata in cui non ci rendiamo conto di essere rinchiusi. È tempo, allora, di ripensare un’idea di bellezza lontana dai condizionamenti esterni, per coglierla come percorso di fioritura personale.

in collaborazione con Torino Spiritualità
partner Banca d’Alba

sabato 29 ottobre h 16 sala musica

Halloween? Che panda-monio! (titolo)

Storie per tutti i gusti #1

laboratorio per bambine e bambini 6-10 anni con Merende Selvagge

Crescere è difficilissimo. Se ci si sveglia in veste di mega-panda-rosso, poi, è un mezzo disastro! Se ci aiuta Mei Lee, però, è tutto più semplice. A partire da Red costruiamo maschere bestiali e zannute con cui spaventare perfino il timore di essere speciali.

€ 10 (merenda offerta da Eataly)

prenotazione obbligatoria 011 8904401 | info@circololettori.it

info pagina xy

lunedì 31 ottobre h 18 sala grande

Estetica e politica

Federico Vercellone

L’età illegittima (Raffaello Cortina)

con Massimo Cacciari

Siamo l’epoca incerta, estetizzata, priva di fondamento? O abitiamo invece una realtà “altra”, meno tattile e più psichica, di cui ancora dobbiamo definire i tratti? Proviamo a gettare lo sguardo su un futuro in cui più dimensioni della realtà, fisica e virtuale, si sovrappongono senza concorrenza.

lunedì 31 ottobre h 18 sala gioco

La lezione laica di Norberto Bobbio (titolo)

Fenomenologia, esistenzialismo, empirismo

con Andrea Bobbio, Massimo Ferrari, Cesare Pianciola e Valentina Pazé | modera Pietro Polito

Spunto dell’incontro è il libro La persona laica di Cesare Pianciola, che ripercorre i significati molteplici dello spirito laico in Bobbio armonizzati in un ritratto dai contorni definiti attorno all’idea di laicità come critica di ogni forma d’intolleranza e di dogmatismo. Verrà anche presentata Studi bobbiani. Collana di Testi e Studi a cura di Pietro Polito per Biblion Edizioni.

a cura di Centro studi Piero Gobetti e Biblion Edizioni

circololettori.it

Share

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on pinterest

More Post