Tartufo Reale 2023

Seleziona la lingua/Traduci

Il premio a Davide Curzietti, per uno splendido esemplare da 838 grammi

Aglio, fungo fresco, miele, grande densità e ottima struttura, cresciuto senza impedimenti meccanici, caratterizzato da un profumo davvero inebriante ad accompagnare un peridio ben definito, per uno splendido esemplare da 838 grammi, cresciuto all’ombra di un pioppo: è il “Tartufo Reale” – il riconoscimento che Reale Mutua consegna ogni anno al miglior tartufo cavato dalle colline di Langhe, Roero e Monferrato – assegnato nella mattinata di oggi, sabato 18 novembre, a un Tuber magnatum Pico di qualità davvero eccezionale.

A ricevere il trofeo dalle mani di Stefano Cometti, presidente della giuria composta dagli esperti giudici del Centro Nazionale Studi Tartufo, è stato Davide Curzietti: in gara anche altri quattro tartufi di ottima qualità, con un secondo esemplare da 808 grammi proposto sempre da Curzietti, uno targato Rarity da 638 grammi (speciale per la sua conformazione, essendosi sviluppato in un terreno ghiaioso in simbiosi con le radici di un tiglio, richiedendo una grande perizia del trifolao nell’estrazione), e altri due griffati rispettivamente Tartufaye (519 gr.) e Palma (404 gr.).

Nell’ambito della 93ª Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, si rinnova così il tradizionale appuntamento – alla sua diciottesima edizione – con l’evento promosso da uno dei più longevi sponsor privati della Fiera, celebrato nella cornice del Mercato Mondiale del Tartufo, all’interno del Cortile della Maddalena di Alba, e chiuso da un brindisi nella Galleria del MUDET, il Museo del Tartufo di Alba, inaugurato un mese fa.

Nel corso della cerimonia – alla presenza dell’assessore al Turismo della Città di Alba, Emanuele Bolla, e del presidente della Giostra delle Cento Torri, Luca Sensibile – sono state inoltre premiate Francesca e Vittoria Argamante, che in qualità di più giovani socie assicurate nel mondo welfare hanno ricevuto due cesti di prodotti di Altalanga Azienda Agricola, e la signora Michela Del Mastro, in qualità di socia assicurata più “longeva” del mondo welfare, che da 55 anni rinnova puntualmente la sua polizza di rimborso spese mediche, premiata con un Tartufo Bianco d’Alba.

A fare gli onori di casa per la Fiera internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, il vicepresidente Marco Scuderi: “Grazie a Reale Mutua, da sempre al nostro fianco nella manifestazione, con una consolidata tradizione di successo che vede insieme un’eccellenza come il nostro Tuber magnatum Pico e una realtà con profonde radici nella storia del nostro Paese, da 195 anni a fianco di tutte le attività che rendono straordinaria la nostra terra”.

Reale Mutua celebra le sue radici piemontesi alla Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba – afferma Luca Filippone, Direttore Generale di Reale Group, insieme a Lorenzo Cavallotto e Massimo Bazzan, titolari dell’agenzia di Alba –. Siamo lieti di partecipare a questo evento che sosteniamo da 18 anni, con un ringraziamento speciale all’Agenzia di Alba che contribuisce a mantenere viva la connessione tra Reale Mutua e la comunità locale. Il Trofeo ‘Tartufo Reale’ è un omaggio alla tradizione, all’alta qualità e al nostro impegno nel valorizzare questa manifestazione a livello internazionale”.

Share

More Post