Privacy Policy Torino Fashion Week, la moda veste la pace – Timenews24.it

Torino Fashion Week, la moda veste la pace

Seleziona la lingua/Traduci

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on pinterest

Sfilate, B2B, talks e workshopsper connettere la moda emergente nel mondo

Moda, ma anche cultura e inclusione per la settima edizione della Torino Fashion Week che unisce momenti istituzionali, talk sulla giustizia sociale e sui cambiamenti climatici, una cooking class legata al tema della terra, B2B, cocktail party e dj set. Perché la TFW è a tutti gli effetti un evento culturale innovativo e internazionale oltre che la prima fashion week al mondo a dedicare spazio agli stilisti emergenti e la prima a riportare la moda a Torino.

Il claim della Torino Fashion Week 2022, che grazie ad Autoingros avrà la Lancia Y Alberta Ferretti come auto ufficiale, è La moda veste la pace tema attuale non solo per la cronaca di questi mesi, ma perché in passerella ci saranno, tra le altre, sia una delegazione di stilisti ucraini sia Maki e Tukwini Mandela rispettivamente figlia e nipote del Premio Nobel per la Pace Nelson Mandela. Villa Sassi, dimora seicentesca della collina torinese un tempo residenza di principi e baroni, farà da sfondoalle sfilate chesi terranno in presenza e in live streaming sulla pagina facebook Torino Fashion Week il 10 e 11 luglio e il 13 e 14 luglio sia alle h. 17,30 che alle h. 20 e al termine di ogni sfilata ci sarà un cocktail party gestito in collaborazione con Villa Sassi (Str. al Traforo di Pino 47).

Il calendario, ricco di appuntamenti, inizierà però mercoledì 6 luglio alle h. 19 con l’Opening Party Torino Fashion Week a Villa Sassi per proseguire il 7 con l’evento di beneficenza a favore dell’associazione Donnatea, donne operate al seno, al Parco Le Vallere di Moncalieri. Il ricavato verrà devoluto per acquistare un casco refrigerante per ridurre la caduta dei capelli durante la sessione di chemioterapia.

Dal 7 al 10 luglio (h. 9-17,30) ci saranno il B2B B2WORTH@Torino Fashion Match e i talks tematici organizzati da Unioncamere Piemonte e dalla Camera di commercio di Torino in qualità di partners della rete Enterprise Europe Network che si svolgeranno presso il multietnico Mercato Centrale Torino in Piazza della Repubblica 25. L’evento di incontri bilaterali ha l’obiettivo di avere una visibilità globale e incentivare la nascita di collaborazioni internazionali tra operatori dei settori tessile, moda, design e industrie creative. Tra gli ospiti Maki e Tukwini Mandela e importanti esponenti del fashion come Nicola Paparusso founder di African Fashion Gate – il laboratorio etico permanente contro i fenomeni di razzismo, xenofobia e antisemitismo nella moda, nelle arti e nello spettacolo – ideatore tra gli altri del premio La Moda Veste la Pace che in passato è stato conferito anche a Giorgio Armani, Franca Sozzani, Valentino Garavani e che quest’anno a Roma verrà dato a Maki Mandela e al gruppo musicale britannico Simple Minds mentre Claudio Azzolini riceverà un riconoscimento speciale. Il progetto Mercato Centrale, che ospita i B2B, è un’idea che diventa luogo, un punto di riferimento per chi ama, vive e sceglie il cibo. Nato nel 2014 a Firenze, Mercato Centrale ha aperto nel 2016 a Roma, nel 2019 a Torino ed è infine approdato a Milano nel 2021. Mercato Centrale Torino si trova a Porta Palazzo, cuore della città in continuo fermento. Le botteghe con le bontà degli artigiani si fondono con l’arte e gli eventi in spazi aperti a tutti, perché il Mercato è un luogo di scambio di storie, idee ed opinioni.

L’8 luglio alle h. 19 sarà la volta dell’Experience al Mercato Centrale Torino ovvero una Cooking class presso la Scuola di Cucina Lorenzo De’ Medici con il celebre chef Antonio Chiodi Latini, il Cuoco delle Terre, che guiderà gli stilisti della TFW nella preparazione di un piatto a tema e che ne decreterà il migliore. Seguirà un party sulla terrazza del Mercato Centrale Torino organizzato in collaborazione con Prince Experience. Sabato 9 alle h. 18 negli spazi dell’ARTiglieria in piazzetta Accademia Militaresi terrà invece un talk sulla cultura organizzato da TFW e Paratissima in collaborazione con Global shapers, la community di giovani che facilita il dialogo tra diversi stakeholder. Tra gli ospiti Maki Mandela e Anass Hanafi, curatore di Global Shapers Torino. A seguire aperitivo e DJset.

Mercoledì 13 luglio alle h. 17 presso la sede della Fondazione Educatorio della Provvidenza di Corso Trento 13, che celebra i 300 anni dalla sua costituzione, ci sarà infine l’intitolazione della propria piazza a Nelson Mandela. Presenzieranno Makawize e Tukwini Mandela, presidentessa e direttrice marketing di The House of Mandela, e il Sunshine Gospel Choir aprirà la serata cantando Asimbonanga, la canzone dedicata a Nelson Mandela da Johnny Clegg. Seguirà la presentazione di Chris Richmond, fondatore di Mygrants che in questi 5 anni ha supportato la nascita e la crescita di diverse startup operanti nel settore della moda e del fashion, i cui founders provengono da diversi paesi del mondo.

Sfilate

Domenica 10 luglio alle h. 17,30 i designer della rete EEN inaugureranno la settima edizione della Torino Fashion Week.

Alle h. 20, con il claim Fashion for Peace, sfileranno invece 7 stilisti provenienti dall’Ucraina. In ottica di fornire un aiuto concreto ai designer, la rete EEN si farà carico delle spese di viaggio e del pernottamento e gli organizzatori della Torino Fashion Week non hanno richiesto alcuna fee di partecipazione.

Alle h. 21 chiuderà la boutique torinese Hangover di via Bruno Buozzi 6/B Torino che presenterà una selezione di capi moda uomo.

Lunedì 11 luglio alle h. 17,30 e alle h. 20.30 gli stilisti torinesi di CNA Federmoda, con il contributo della Camera di Commercio di Torino, presenteranno le loro collezioni per il settimo anno consecutivo. A seguire ci sarà un concerto dei Just Quartet di Torino.

Mercoledì 13 luglio alle h. 17,30 Villa sassi ospiterà i designer della Serbia selezionati da Dress for Success. Dress for Success Belgrado-Serbia fa parte dell’organizzazione internazionale Dress for Success World Wide fondata nel 1997. Da allora ha sostenuto più di un milione di donne in tutto il mondo con l’obiettivo di responsabilizzare e sostenere coloro che provengono da gruppi economicamente e socialmente vulnerabili in modo che possano raggiungere l’indipendenza economica e l’uguaglianza attraverso il lavoro nel settore moda. 

Alle h. 20 invece AFDA (Africa Fashion Designer Award), presenterà 6 stilisti premiati nelle diverse African Fashion Week durante lo scorso anno.

Giovedì 14 luglio alle h. 16 saranno in passerella gli abiti creati da UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) all’interno del progetto Diritto all’eleganza. UILDM – Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare, associazione che da 61 anni si occupa di persone con malattie neuromuscolari, partecipa alla Torino Fashion Week con Diritto all’eleganza, un progetto che coinvolge gli studenti di 13 istituti superiori e accademie a indirizzo moda che hanno progettato abiti per persone con una disabilità motoria. Il progetto è stato realizzato grazie al sostegno di UniCredit Foundation.

Alle h. 20 chiuderanno la settima edizione della Torino Fashion Week le Guest star House of Mandela (Sud Africa), Hussain Harba (Iraq), Valentina Poltronieri (Italia), BarbarA’ (Cuba) e a seguire ci sarà il Closing Party.

Maki e Tukwini Mandela sono rispettivamente figlia e nipote dell’ex Presidente sudafricano Nelson Mandela e CEO di House of Mandela la società che hanno fondato in onore del Premio Nobel. In passerella sfilerà la loro collezione streetwear The Struggle Series i cui disegni originali sono stati realizzati dall’ex presidente del Sudafrica e raffigurano diverse mani: strumenti potenti che possono imprigionare, dare la libertà, motivare, lottare, favorire l’unità, essere un gesto verso il futuro.

Hussain Harba, simbolo dell’internazionalizzazione della città di Torino, presenta le sue luxury bags dalla forma inconfondibile considerate veri art objects dalla clientela internazionale. Nelle sue creazioni confluiscono sia culture diverse abbinate da colori e sfumature che donano vibrazioni uniche sia materiali che si ispirano alla natura e alle stagioni. Nella nuova collezione, intitolata Mini home bags, è stato integrato il manico circolare in bambù naturale colorato manualmente, che ne conferma l’appellativo di opere d’arte. Le esclusive bags dell’architetto e designer Hussain Harba, totalmente made in Italy, sono state più volte protagoniste della Milano Fashion Week e della Torino Fashion Week e quest’anno in passerella saranno indossate da note esponenti della cultura, dell’arte e dell’imprenditoria torinese.

Valentina Poltronieri allaTorino Fashion Week del 2021 ha ricevuto il premio Rising Talent Awards by Rinascente e in questo anno ha ottenuto grandi riconoscimenti ed è stata spesso menzionata da importanti femminili di moda nazionali. Nel suo VP Fashion & Creative Lab di Treviglio (BG) realizza collezioni ad alto tasso di creatività sia a marchio proprio sia per aziende esterne.

BarbarA’s è un brand che significa empowerment e valorizzazione dell’abbigliamento handmade che porta con sé la cultura afrocubana, l’identità e la tradizione. BarbarA’s è anche afro-attivismo perché la marca è promotrice di numerosi progetti in ambito sociale, in particolare con donne e bambini, per aiutare ciascuno a sviluppare i propri talenti.

Come ogni anno, l’ultima sera verranno consegnati i Torino Fashion Week Awards by Rinascente, Banca di Cherasco e African Fashion Gate. Rinascente accoglierà i 3 fashion designers premiati la scorsa edizione che per un mese potranno esporre e vendere le loro creazioni nel prestigioso store di Torino, African Fashion Gate donerà la possibilità al designer prescelto di far sfilare la collezione durante la fashion week parigina del prossimo gennaio al padiglione arti decorative del Louvre mentre Banca di Cherasco incentiverà uno stilista con la fee di partecipazione gratuita per la prossima edizione.

B2B

L’anima business del format è garantita dai B2B (7-10 luglio) che si terranno presso il Mercato Centrale Torino e avranno per protagonisti Maki e Tukwini Mandela e importanti esponenti del fashion come Nicola Paparusso founder di African Fashion Gate.

Quest’anno il B2B coinvolgerà il progetto europeo WORTH: le aziende partecipanti potranno ricercare partners internazionali per candidarsi per il prossimo bando europeo WORTH II in uscita nell’autunno 2022, rivolto al settore del design e industrie creative e interagire con la piattaforma Worth.  Durante i talks ci sarà inoltre una sessione di presentazione della nuova call. L’evento si rivolge a fashion designers, start up, brands innovativi, PMI manifatturiere, rivenditori, distributori, agenti di vendita, negozi di moda, piattaforme di e-commerce, PR agency, marketing-business experts e sviluppo aziendale, acquirenti, agenti commerciali con reale interesse per la ricerca di nuovi prodotti, fornitori di servizi ICT per l’industria della moda, investitori focalizzati sull’industria della moda e sull’imprenditorialità femminile.

B2Worth@Torino Fashion Match https://torino-fashion-match-2022.b2match.io/ è organizzato da Unioncamere Piemonte in collaborazione con la Camera di Commercio di Torino  nell’ambito della rete Enterprise Europe Network https://een.ec.europa.eu/ e del Sector Group Textiles di cui l’ente è partner e che raggruppa esperti della rete EEN del settore,  ed è rivolto alle PMI, alle start up e agli imprenditori del settore tessile e fashion. La rete Enterprise Europe Network, creata dalla Commissione Europea per supportare l’attività imprenditoriale e la crescita delle imprese europee, in particolare delle PMI, si articola in oltre 600 punti di contatto organizzati in consorzi dislocati in più di 60 Paesi. A conferma del successo del B2B Torino Fashion Match , nel 2019 l’evento ha ricevuto il premio come miglior Best Practice tra tutte le attività di B2B svolte nell’ambito dei 14 gruppi di lavoro tematici che raggruppano esperti settoriali della rete EEN. La Commissione Europea e la sua Agenzia per le Piccole e Medie Imprese lo hanno premiato per l’impatto innovativo, per la visibilità mediatica che offre alle imprese e alla rete stessa e per il potenziale di networking che genera favorendo la nascita di collaborazioni internazionali.

I fashion designers potranno infine entrare a far parte di baiabasa.com la social business platform che potenzia il business internazionale perché offre ad aziende, imprenditori, startup e investitori la possibilità di entrare in contatto tra loro e con la filiera aprendo un negozio online.

Torino Fashion Week

Villa Sassi, Mercato Centrale Torino, ARTiglieria 6-14 luglio

Share

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on pinterest

More Post