XXIV Asta Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba® vola a Hong Kong

Seleziona la lingua/Traduci

Come “da copione” – visto l’elevato tasso di presenze tra le personalità nel mondo di cinema e televisione –, nel pomeriggio di domenica 12 novembre è andata in scena, dal Castello di Grinzane Cavour, sito specifico Unesco, cuore dei Paesaggi vitivinicoli di Langhe, Roero e Monferrato, la XXIV edizione dell’Asta Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba®, il grande evento benefico organizzato dall’Enoteca Regionale Piemontese Cavour.
A contendersi i lotti più pregiati del Tartufo Bianco d’Alba – messi all’incanto in abbinamento ai grandi formati di Barolo DOCG, Barbaresco DOCG e dei vini dei produttori aderenti al Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani, oltre che dei maxi Panettoni “made in Piemonte” firmati dalla storica azienda di lievitati da ricorrenza Albertengo –, filantropi in collegamento con il maniero che fu del Conte Camillo da Hong Kong, Singapore e Vienna, partner ormai consolidati dell’Asta, ai quali quest’anno si è aggiunto il prestigioso debutto di Francoforte.

Così, quest’anno, il grande appuntamento con la solidarietà – organizzato dall’Enoteca Regionale Piemontese Cavour, grazie al prezioso supporto della Regione Piemonte, dell’Enit – Agenzia Nazionale Italiana del Turismo, dell’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero, della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, del Centro Nazionale Studi Tartufo e dell’Ordine dei Cavalieri del Tartufo e dei Vini di Alba – ha raggiunto la ragguardevole cifra di 482.760 euro raccolti, che verranno destinati a iniziative benefiche in tutto il mondo.

LE CIFRE DELLA SOLIDARIETÀ

Protagonista di giornata, il lotto finale composto da due trifole gemelle da 1.004 grammi – presentato dal presidente dell’Unione delle Associazioni Trifulau Piemontesi, Mario Aprile, in compagnia della sua cagnolina Lady –, volato a Hong Kong per la notevole cifra di 1,1 milioni di dollari hongkonghesi, corrispondenti a 130.000 euro: ad aggiudicarsela, in collegamento presso il celebre ristorante Mandarin, un generoso imprenditore locale. In sala a Grinzane il martelletto è calato per altri tre splendidi esemplari di Tartufo Bianco d’Alba, rispettivamente da 250, 315 e 480 grammi, andati a Lucio Sindaco, ideatore del ristorante Michelasso di Napoli e vicepresidente regionale di Confcommercio Campania, all’imprenditore cheraschese Mariano Costamagna e all’imprenditore varesotto Guido Borghi.
Da segnalare, inoltre, nell’ambito dell’iniziativa proposta dalla Fondazione CRC Donare, rappresentata dal presidente della Fondazione CRC Ezio Raviola, l’assegnazione dell’ultimo lotto dell’Asta “Barolo en Primeur”, la barrique di nebbiolo numero dodici, dalla quale nel 2026 si ricaveranno circa 300 bottiglie di pregiato Barolo DOCG, aggiudicata in sala a Hong Kong per la cifra di 66.000 euro, portando a 877.000 euro il totale raccolto.

LA SOLIDARIETÀ

Dal 1999 a oggi la raccolta totale supera così il tetto dei 6,8 milioni di euro (6.826.660, per la precisione), destinati a progetti solidali in Italia e nel mondo. A beneficiare della generosità dei filantropi di quest’anno saranno, in Italia, la Fondazione Ospedale Alba-Bra Onlus, la Fondazione Vialli e Mauro per la Ricerca e lo Sport Onlus, la popolazione ucraina attraverso il comitato Razom e il progetto Every Child Is My Child Onlus. Guardando all’estero, a Hong Kong il ricavato andrà invece a beneficio dell’Istituto Mother’s Choice, mentre Singapore ha scelto la fondazione Singapore Children’s Society, ente benefico che si occupa di bimbi e giovani in difficoltà nella penisola asiatica; sul fronte charity, il progetto scelto a Vienna è Glückskind, un’iniziativa – promossa dalla Sinnbildungsstiftung, ente di beneficenza attivo a sostegno dell’istruzione – che mira a valorizzare le qualità degli alunni e la loro l’autostima nell’intero sistema scolastico, mentre a Francoforte i riflettori saranno puntati sulla Youth Cup della gioventù tedesca, una competizione tra giovani atleti delle federazioni regionali dell’Associazione tedesca per gli sport paralimpici.

I PERSONAGGI

A condurre l’Asta in sala a Grinzane Cavour – impreziosita, grazie alla collaborazione con Alba Music Festival, da alcuni brani di Antonio Vivaldi eseguiti dal quartetto Elisa Scudeller violino solista e i Solisti dell’Orchestra Classica di Alessandria – rinnovando una tradizione di successo, la conduttrice televisiva Caterina Balivo e il giornalista e curatore gastronomico Paolo Vizzari, affiancati dalle incursioni dell’attore comico e conduttore televisivo Enzo Iacchetti.
Presenti in sala, oltre al presidente dell’Enoteca Regionale Piemontese Cavour Roberto Bodrito, al vicepresidente della Regione Piemonte Fabio Carosso e al sindaco della Città di Alba Carlo Bo, ospiti di grande prestigio, a partire dall’attrice Anna Foglietta. Quindi la modella e attrice Vittoria Belvedere, l’attore e regista Andrea Bosca e il collega americano Daniel McVicar, volto storico della soap opera Beautiful, assieme a molti altri ospiti come l’imprenditore Tomaso Trussardi, anche personaggi di spessore legati al mondo dello sport e della solidarietà come Clara Mondonico, figlia dell’indimenticato Emiliano, allenatore di Torino, Atalanta e Fiorentina, e Andrea Tacconi, figlio di Stefano, portiere di Juventus e Nazionale. Assente giustificato, perché fresco di convocazione in Nazionale, Alessandro Buongiorno, capitano granata, che avrebbe voluto essere presente per onorare l’allenatore che ha scritto una delle pagine più importanti del Torino Football Club.
Tra le sorprese di giornata, il ciak del film di Gabriele Fabbro, Trifole, con l’attrice sudafricana Ydalie Turk – protagonista insieme a Umberto Orsini e Margherita Buy – tra le Damigelle dei Borghi, ad accompagnare la Bela Trifolera dei Borghi, Valentina Nastasi.

I LUOGHI IN COLLEGAMENTO

A Hong Kong l’Asta ha offerto un’esperienza culinaria indimenticabile grazie alla squadra di quattro chef composta da Romeo Morelli (Castellana), Fabiano Palombini (Perla), Robin Zavou e Matthew Reuther (The Mandarin Oriental) e – alla presenza del presidente dell’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero, Mariano Rabino, del presidente del Consorzio di Tutela Barolo, Barbaresco, Alba, Langhe e Dogliani Matteo Ascheri, e del Console generale d’Italia a Hong Kong, Carmelo Ficarra – ha ospitato nel ristorante Mandarin una platea appassionata e partecipe, in collaborazione con Maria Pranzo e la sua Areté Food and Wine.
A Singapore, collegata per il sesto anno consecutivo, l’Asta si è svolta nella National Gallery presso l’Art Restaurant guidato dallo Chef stellato Daniele Sperindio, in collegamento con il sindaco del Comune di Grinzane Cavour, Gianfranco Garau, e il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, alla presenza dell’Ambasciatore d’Italia presso Singapore Dante Brandi.
Dall’Austria, per la seconda volta, alla presenza dell’Ambasciatore d’Italia a Vienna, Stefano Beltrame, a collegarsi dal ristorante Le Salzgries Paris dello chef Denis Koenig, che ha ospitato nella sua cucina lo chef Luciano Tona, ambasciatore di Alba – Città Creativa UNESCO per la Gastronomia, è stato l’assessore al Turismo della Città di Alba, Emanuele Bolla, insieme al Maestro della delegazione viennese dell’Ordine dei Cavalieri del Tartufo e dei Vini di Alba, Sergio Nodone.
New entry di questa edizione è la città di Francoforte, in Germania, alla presenza del Console generale a Francoforte, Massimo Darchini, del direttore del Centro Nazionale Studi Tartufo, Mauro Carbone, e del consigliere comunale della Città di Alba, Mario Fugaro: padrone di casa, lo Chef Leo Caporale, alla guida del ristorante Brighella.
Uno storico debutto, infine, è arrivato per l’Africa, con il Kenya: qui il giornalista Marcello Pasquero ha aperto una finestra sull’ospedale di North Kinangpop, raccontando l’operato dei volontari e dell’urologo albese Bruno Frea, che lavorano nell’unica struttura ospedaliera della zona offrendo un servizio essenziale per la popolazione locale di circa 350.000 abitanti: obiettivo, la realizzazione di tre nuove sale operatorie.

LE DICHIARAZIONI

Roberto Bodrito, presidente dell’Enoteca Regionale Piemontese Cavour: “Anche quest’anno si rinnova la tradizione di successo dell’Asta Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba, che si conferma evento di grande interesse, capace di coniugare la promozione del territorio di Langhe e Roero alla solidarietà, contando su un parterre di grande prestigio, che contribuisce al risultato finale. Anno dopo anno, insieme ai sindaci della Città di Alba, Carlo Bo, e del Comune di Grinzane Cavour, Gianfranco Garau, siamo felici di sostenere nuovi progetti benefici, mantenendo le nostre tradizioni, ma con un occhio sempre rivolto al futuro”.

Matteo Ascheri, presidente del Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani: “Tartufo e vino sono un binomio perfetto: un prodotto della terra e uno frutto del lavoro dell’uomo, complementari nel ruolo di alfieri per la promozione del territorio, valorizzando la cucina tradizionale del Piemonte. Barolo e Barbaresco, insieme al Tuber magnatum Pico, godono di grande fama a Hong Kong, dove siamo stati accolti con entusiasmo da una platea qualificata che ogni anno regala enormi soddisfazioni a questo evento benefico”.

Fabio Carosso, vicepresidente della Regione Piemonte: “Siamo felici e orgogliosi di essere parte di questo evento, che rappresenta uno dei momenti più attesi dell’autunno in Piemonte, attraverso il quale consolidare i legami internazionali con coloro che sono innamorati della nostra terra e delle nostre colline Unesco. Il mio augurio è quello che il mondo intero guardi con interesse crescente a iniziative come questa, grazie alle quali la solidarietà può contribuire a far tornare il sorriso tra le persone che vivono grandi difficoltà, come l’attualità purtroppo ci ricorda ogni giorno”.

Share

More Post